• img-book

    Giulia Oriolo, Maria Rosaria Apicella,

ISBN: 978-88-99590-11-6
Categoria:

Uócchjǝ ca mǝ ghuàrda, ségnǝ ca mǝ mmírïa

di Giulia Oriolo, Maria Rosaria Apicella,

Ritualità, credenze e pratiche magicoreligiose a Tramútola, 2016

"Uócchjǝ ca mǝ ghuàrda , ségnǝ ca mǝ mmírïa" è una rete di protezioni, fatta di pellegrinaggi, processioni, formule e riti apotropaici e augurali. Si dispiegava a compattare l’antico organismo sociale, rendendolo più coeso all’interno e tetragono davanti alle sfide esterne, in un tempo in cui non esistevano le disparate tutele che il moderno stato sociale e le innovazioni tecnologiche sono in grado oggi di mettere in atto. Enòtria ben prima d’essere Lucania, la parte sudoccidentale della Lucania.Qui affondano le radici nel sostrato mediterraneo messo insieme dai primi coltivatori neolitici, a cui afferisce ad esempio il simbolo tutelare e culturale delle corna taurine. E queste pagine dischiudono nondimeno un mondo che necessita ancora d’essere investigato, compulsato, conosciuto appieno per coglierne le valenze antropologiche, che costituiscono tuttavia il baluardo resistente alle sollecitazioni di un nuovo, competitivo modello culturale.

10.00

Quantity:
Incontra l'autore
Libri diGiulia Oriolo
Incontra l'autore
avatar-author
Maria Rosaria Apicella è nata a Vietri sul Mare (SA) e risiede a Tramutola (PZ). È laureata in Materie Letterarie ed ha insegnato nella Scuola Secondaria di primo grado di Tramutola dal 1969 al 2003. Attualmente, in qualità di presidente, è impegnata nelle attività del Circolo Culturale «Vincenzo Ferroni» di Tramutola. L’interesse verso le espressioni peculiari del popolo tramutolese le derivano in primo luogo dall’attività didattica, che l’ha condotta a conoscere, comprendere e anche condividere un patrimonio di consuetudini, comportamenti e rapporti sociali significativamente differenti da quello della sua terra d’origine.Giulia Oriolo più familiarmente conosciuta come Adriana, nacque a Tramutola dove è sempre vissuta. Laureata in Pedagogia, ha insegnato dapprima nella Scuola Primaria, poi nella Secondaria di primo grado di Tramutola. È stata Direttrice Didattica presso la Scuola Primaria di Moliterno, quindi Dirigente Scolastica dell’Istituto Comprensivo di Tramutola, nonché Reggente pro tempore dell’Istituto Comprensivo di Marsico Nuovo. L’amore per il paese, a cui ha sempre sentito con intensità di appartenere, l’ha portata a partecipare e a contribuire a quelle iniziative grazie alle quali potesse approfondire i legami di conoscenza con esso, venando tale intrinsecità con toni della sua formazione di studio.
Libri diMaria Rosaria Apicella
Su Questo Libro
Riassunto

Ritualità, credenze e pratiche magicoreligiose a Tramútola, 2016

“Uócchjǝ ca mǝ ghuàrda , ségnǝ ca mǝ mmírïa” è una rete di protezioni, fatta di pellegrinaggi, processioni, formule e riti apotropaici e augurali. Si dispiegava a compattare l’antico organismo sociale, rendendolo più coeso all’interno e tetragono davanti alle sfide esterne, in un tempo in cui non esistevano le disparate tutele che il moderno stato sociale e le innovazioni tecnologiche sono in grado oggi di mettere in atto. Enòtria ben prima d’essere Lucania, la parte sudoccidentale della Lucania.Qui affondano le radici nel sostrato mediterraneo messo insieme dai primi coltivatori neolitici, a cui afferisce ad esempio il simbolo tutelare e culturale delle corna taurine. E queste pagine dischiudono nondimeno un mondo che necessita ancora d’essere investigato, compulsato, conosciuto appieno per coglierne le valenze antropologiche, che costituiscono tuttavia il baluardo resistente alle sollecitazioni di un nuovo, competitivo modello culturale.

“Uócchjǝ ca mǝ ghuàrda, ségnǝ ca mǝ mmírïa”

Non ci sono ancora recensioni